Cosa sono i Bitcoin e come funzionano

Negli ultimi si stanno diffondendo sempre di più e per alcuni rappresentano la valuta del futuro. Di cosa stiamo parlando? Dei Bitcoin, la più famosa criptovaluta in circolazione.

Sono sempre di più i negozi che la accettano come mezzo di pagamento ma in alcuni Stati sono severamente vietati.

In seguito andremo a vedere di cosa si tratta nello specifico. Cercheremo di capire come funzionano i Bitcoin, quali sono le sue principali caratteristiche e quali sono gli svantaggi e i vantaggi che offre.

Cosa sono i Bitcoin?

I Bitcoin sono una delle tante criptovalute, ovvero valute virtuali presenti solo a livello informatico.

Comparsa nel 2009, è stata creata da uno sviluppatore di cui è sconosciuta l’identità; il suo pseudonimo è Satoshi Nakamoto. Quest’ultimo pubblicò un documento nel 2008 in cui spiegava dettagliatamente il funzionamento della criptovaluta per poi lanciare nel 2009 il software Bitcoin, la prima grande valuta virtuale al mondo. Dal 2010 il creatore lasciò il progetto e da quel momento se ne sono perse le tracce.

Sebbene ne sono state create altre negli anni, Bitcoin rimane comunque una delle più diffusa ed utilizzata.

Come funzionano i Bitcoin?

A differenza delle valute normali i Bitcoin non sono sottoposti a nessun controllo da parte di autorità come banche, società o qualsiasi altro tipo di organizzazione.

Sono controllati da un’ampia rete formata da utenti e società, i cosiddetti miners, che posseggono i registri pubblici che indicano i criteri di creazione della moneta.

Si tratta di un’attività libera svolta da soggetti retribuiti in Bitcoin che con il loro lavoro (mining) contribuiscono a produrre Bitcoin e ad aumentare il numero delle monete nel mondo.

Mining Bitcoin

Tramite la potenza della rete decentralizzata dei Miner vengono eseguiti degli algoritmi matematici che ogni dieci minuti estraggono blocchi di 25 Bitcoin. In ogni blocco si possono trovare i codici identificativi di ogni transizione effettuata e le chiavi. Gli utenti verificano ogni transizione e ad ognuno viene sottoposto un problema crittografico che deve essere risolto. Il primo che riesce a risolverlo avviserà gli altri. La transizione, una volta effettuata, viene registrata nella blockchain che tiene conto di quante monete ci sono e la loro appartenenza. Un metodo, quest’ultimo, molto utile per impedire di spendere gli stessi bitcoin più volte.

Il sistema infatti si caratterizza per essere particolarmente sicuro e tentare di forzarlo e falsificare bitcoin è molto difficile.

Per diventare un miner non è necessario nessun requisito particolare. Quest’ultimo, una volta effettuata la sua attività, ottiene una fee con la quale è possibile non solo pagare le spese di estrazione ma riuscire anche a guadagnarci.

Molti gruppi di miners sono organizzati in grandi capannoni dove il lavoro è praticamente continuo, 24 ore su 24.

I proprietari di Bitcoin sono identificati solo da un codice e quindi risultano anonimi.

Per approfondire l’argomento del Mining Bitcoin è consigliato leggere il nostro articolo  “Bitcoin mining: cos’è e come minare bitcoin” e successivamente consultare “I migliori cloud mining per Bitcoin“.

Aprire un Conto con Bitcoin

Con Bitcoin è possibile anche aprire un conto. Dotandosi di un software capace di sostenere il file wallet, si potrà avviare il procedimento e seguire tutte le indicazioni. In questo modo sarà possibile aprire il conto ed effettuare e ricevere i pagamenti con i bitcoin.

Vantaggi e Svantaggi dei Bitcoin

Vantaggi

I bitcoin possono offrire numerosi vantaggi come ad esempio la possibiità di avere un’ampia libertà di pagamento, potendo effettuare pagamenti senza alcuni limitazioni e senza burocrazia.

Inoltre, non contenendo informazioni personali, le transizioni effettuate con questa valuta permettono di correre meno rischi per i commercianti, allontanando il pericolo di incorrere in frodi o furti di identità. Nella sicura rete Bitcoin, come abbiamo visto, è possibile controllare ogni transizione.Un altro vantaggio offerto da Bitcoin sono le zero commissioni per la ricezione e la possibilità di personalizzare la commissione per i pagamenti a seconda della rapidità di conferma scelta.

Svantaggi

Contemporaneamente ai tanti vantaggi offerti dai Bitcoin, c’è da dire che sono tanti i lati oscuri e i svantaggi di questa moneta. Essendo un servizio relativamente giovane, così come tutto il mercato delle criptovalute, è molto difficile trovare attività che accettano i Bitcoin. Per questo motivo la loro diffusione su larga scala è sicuramente in salita, limitando il loro utilizzo solo per singoli eventi.

Ma l’aspetto che più preoccupa è sicuramente la possibilità di utilizzare questa moneta nel mercato nero o nel deepweb. Infatti, la garanzia di assoluto anonimato e di intracciabilità, rende possibile effettuare o ricevere pagamenti anche per attività illegali.

Paesi in cui sono vietati

Tra i paesi che hanno severamente proibito l’utilizzo di Bitcoin c’è la Cina, che ha adottato misure contro la criptovalute per evitare riciclaggio di denaro. La proibizione tuttavia riguarda solo le banche e non i privati.

L’Unione Europea invece, pur riconoscendo le criptovalute con la direttiva 2018/843, ha stabilito anche che i provider devono adottare tutti i controlli necessari sulla clientela ed eliminare anche l’anonimato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *