ethereum

Ethereum: cos’è, come funziona e dove acquistarla

Un argomento diffuso e famoso nei nostri giorni sono le Ethereum e altre monete virtuali simili. Nell’ambito delle cryptovalute questo tema sta popolando sul web. Come mai? In questo settore, dietro ai bitcoin c’è molto di più: è la seconda forza per la capitalizzazione azionaria. Si tratta di valute virtuali chiamate Ether: la seconda valuta digitale più famosa ovviamente dopo i Bitcoin. Questo è un articolo approfondito, e spiegheremo cos’è Ethereum, il suo valore, come funziona: risponderemo alle domande più frequenti per poter procedere subito all’acquisto di queste monete. D’altronde sta diventando una delle migliori monete virtuali al mondo. In questa guida si comprenderà come acquistarli, i metodi di pagamento ed altre specifiche importanti a riguardo.

Cos’è Ethereum e come funziona?

Una domanda che merita una esaustiva risposta. Ethereum, come cita anche wikipedia, è una piattaforma decentralizzata per la creazione e pubblicazione peer-to-peer di contratti intelligenti, Smart Contract, creati in un linguaggio di programmazione Turing-completo. Quando parliamo di Smart Contract possiamo definire dei protocolli informatici. I quali consentono più facilità e verificano a loro volta o rispettano la negoziazione o l’esecuzione di un contratto. Mentre quando parliamo di Turing trattiamo l’equivalenza della proprietà di calcolo. Tutto questo per comprendere più a fondo le basi. In altre parole, cos’è Ethereum? È un computer decentralizzato, ossia, nessuno può attaccarlo, censurarlo o addirittura controllarlo. È molto più che una cryptovalita e come abbiamo detto la vera effettiva moneta virtuale si chiama Ether. La definizione di questa moneta tratta una grande differenza con i Bitcoin. Lo vedremo in seguito. Ci soffermiamo su come funziona Ethereum: attraverso una blockchain. Ogni blocco deve essere validato da chi partecipa alla piattaforma prima della registrazione.  La rete è conosciuta anche come Ethereum Virtual Machine (EVM). Come può funzionare? Grazie a dei veri computer accesi che cedono alla reta delle potenze di calcolo. Ebbene sì, a loro volta i pc acquisiscono energia per svolgere la funzione altrimenti si spegnerebbero. Qual è la benzina che li alimenta? Proprio gli Ether, le monete, senza di esse non si farebbe nulla. Sono veramente indispensabili per eseguire gli smart contract che abbiamo già spiegato essere.

Dove e come acquistare Ethereum?

Ethereum è una moneta ormai diffusa e si può acquistare in determinati punti e solo in specifici modi. Vediamo come si può fare e dove. Innanzitutto, per acquistare gli Ether bisogna registrarsi alle piattaforme di scambio e dopodiché bisogna verificare il conto. Successivamente è necessario effettuare un deposito tramite i metodi di pagamento disponibili e utilizzare i fondi depositati per acquistare su Ethereum. Il procedimento è semplice e bastano pochi e semplici passaggi. Si possono citare i migliori su dove acquistare. Ad esempio: Coinbase, (il più utilizzato) exchange Kraken, Bitpanda, ecc… Alcuni complicati e altri semplici come, ad esempio, fare il tutto in pochi click, alcuni sono estremamente facili e si comprendono in un batter d’occhio.

Dove comprare ethereum?

La moneta Ether può essere acquistata online e nei principali exchange per cryptovalute come anche i Bitcoin. Gli Ether sono i più gettonati soprattutto dagli investitori. Il più famoso sito per acquistarli è Coinbase, poi viene Binance, Kraken, Bitstamp e Bittrex. Si può comprare in una piattaforma di scambi di cryptovalute ma in quel caso occorre tenere conto delle singole commissioni. Ma prima di comprare è necessario disporre di un wallet, ossia, un portafoglio elettronico. A cosa serve? A trasferire le monete digitali una volta comprate. Il wallet ufficiale si può prendere dal sito Ethereum.org. Alcuni siti permettono addirittura di acquistare Ethereum facendo uno scambio. In altri termini si possono cambiare con il dollaro, l’euro e la sterlina. In altri siti invece, bisogna per forza scambiare con altri tipi di monete virtuali come i Bitcoin ecc.

I migliori EXCHANGE PER COMPRARE ETHEREUM

1

Kraken

Con delle commissioni molto basse sia sulle vendite che sull’acquisto, Kraken può essere per molti la scelta migliore.

9.8/10
2

Anycoindirect

Forse meno conosciuto degli altri ma sicuramente ottimo, offre un bonus di ingresso sulla prima ricarica.

9.7/10
3

BitPanda

Il principale vantaggio di questo exchange è la possibilità di avere 10€ in regalo sulla prima ricarica da 25€ almeno.

9.5/10
3

Kriptomat

Apprezzato da moltissime persone per la semplicità del sito web che consente di comprendere al meglio tutte le procedure.

9/10
5

CoinBase

Questo exchange è molto valido in quanto possiede una grande vastità di criptovalute da poter acquistare a commissioni molto basse, dunque accessibili a tutti.

8.8/10
6

Spectrocoin.com

Molto valido per poter acquistare tutte le proprie criptovalute ed eventualmente scambiarle tramite un wallet digitale.

8.4/10

Come acquistare Ethereum?

In che modo si può acquistare Ethereum? In tantissimi modi. Esistono veramente varie forme di pagamento diverse come ad esempio Paypal, la carta di credito o la Postepay. Soprattutto la PostepayEvolution che possiede l’Iban.

I metodi di pagamento sono sicuri e si possono collegare al conto corrente dopo essersi registrati per acquistare. In altre parole, si possono acquistare con i metodi di pagamento ufficiali e che tutti conosciamo come standard.

Come acquistare tramite questi metodi di pagamento e quale percorso bisogna fare per accedere? Bisogna innanzitutto accedere alla piattaforma di scambio e verificare il proprio conto. Poi si deve effettuare un piccolo deposito e utilizzare successivamente i fondi depositati per acquistare su Ethereum.

Come fare mining di Ethereum?

La base dell’idea è proprio quella di progettare uno strumento in grado di favorire le transazioni tra le imprese. Quindi è semplice poiché può farlo chiunque. È stato realizzato per essere chiaro e comprensibile e all’interno della rete è possibile creare e far veicolare gli smart contract, come dicevamo.

Detto questo, concentriamoci sul mining di Ethereum e ci sono due principali modi di farlo. Il primo si chiama appunto il metodo mining e il secondo si chiama cloud mining.

Mining

Il mining di Ethereum necessita di determinate conoscenze e attrezzature particolari. Sicuramente rispetto al Bitcoin risulta meno complicato. Per iniziare, per spiegarla in modo semplice, si deve disporre di attrezzatura specifica, avere un wallet Ethereum e decidere se minare in autonomia oppure entrare a far parte di un mining pool di Eth. Esistono diverse possibilità di mining, ne elenchiamo alcune:

  • computer: divenuto oggi molto complicato per via delle elevate potenze di calcolo necessarie;
  • Attraverso hardware di mining specifico.

Ovviamente non sono solamente queste e ne esistono altre: sono le più conosciute e famose, nonché usate da tutti i principianti e i professionisti che amano il mondo delle monete digitali.

Cloud Mining di Ethereum

Ethereum attraverso Cloud mining è ancor più semplice. È un’azione diretta con hardware ma anche un servizio remoto. A differenza del normale mining (in cui siamo noi tramite delle macchine di proprietà a generare le monete digitali) nel cloud mining sono le grandi società a farlo per noi.

Cioè, mettono a disposizione delle potenze a pagamento per ogni singolo cliente. In questo caso è più gestito e automatico allo stesso tempo rispetto al semplice mining che è manuale.

I migliori Cloud Mining Ethereum

1

HashShiny Cloud Mining

Considerata una tra le piattaforme di Cloud Mining di BitCoin più sicura e veloce. Offre diversi piani per poter iniziare secondo le proprie possibilità.

9.6/10
2

CCG Mining

CCG Mining è un sito estremamente conosciuto per quanto riguarda l’attività di mining a livello mondiale.

9.5/10
3

Genesis Mining

piattaforma dal costo contenuto per minare senza troppe difficoltà più cryptovalute, tra cui i BitCoin. 

8.7/10

I wallet per Ethereum

I wallet per Ethereum ne sono differenti, parleremo di quelli più conosciuti e che funzionano al meglio, ossia:

  • Etoro
  • Coinbase
  • Exodus
  • Myetherwallet
  • Metamask
  • TrezorVault

Essi sono i migliori e consentono di stare sereni anche alle prime armi e sono affidabili soprattutto per i principianti.

I wallet di Ethereum si dividono in 5 tipologie:

  • Online
  • Pc
  • Mobile
  • Hardware
  • Carta

Sono tutti gratuiti tranne la tipologia dell’hardware e per quanto riguarda l’accessibilità, i primi tre sono veloci, gli ultimi due sono lenti. Nel caso in cui parliamo in termini di sicurezza possiamo affermare che il primo è alto, il secondo è medio, il terzo basso e gli ultimi due sono di massima sicurezza.

Differenza tra Ethereum e Bitcoin

C’è una grossa differenza tra queste due monete digitali. Come abbiamo già anticipato all’inizio dell’articolo con la promessa che in conclusione si poteva capire le maggiori differenze. Eccole qui. Ethereum, a differenza dei Bitcoin, opera utilizzando conti e saldi secondo le transizioni di stato (così vengono chiamate).

Esse si basano su un output di transazione non spesi ma sui saldi correnti di tutti i conti. Questi vengono chiamati stati. Nella blockchain però non esiste nessuna informazione relativa allo stato, per cui, non memorizza questo tipo di informazioni.

In questo caso vengono archiviate in un vero e proprio albero di Merkle. Sarebbe un albero binario in cui ogni singolo nodo è padre di due figli e il suo hash è dato dalla concatenazione dei vari hash e dei due blocchi che vengono ad esso associati secondo uno schema ben preciso e matematico.

In altre parole, gli Ethereum al giorno d’oggi sono molto più sicuri e rafforzati in termini di privacy rispetto ai Bitcoin. Per cui, se vuoi iniziare ad entrare in questo mondo di cryptovalute inizia pure con queste monete virtuali.

Le differenze sono abissali ma entrambe sono valute virtuali che vengono usate in maniera attiva per servizi, contratti e come anche riserve di valore. Hanno effettivamente lo stesso scopo e vengono utilizzate in simil modo.

In questo caso si può sottolineare ed evidenziare che i Bitcoin vengono visti diversamente perché già familiari nella mente di chi li acquista ma basti pensare che gli Ethereum vengono acquistati soprattutto dai migliori investitori per capirne il vero valore.

I Bitcoin vengono visti ampiamente come una valuta digitale internazionale, ed è così. Gli Ether invece vengono accettati solo per le transizioni di applicazioni digitali ed eseguite esclusivamente sulla rete Ethereum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *